News WSOP Circuit

Un final table magnifico per il main event Wsop Circuit Italy! Comanda Karakashi, super Lech ma che field!

Scritto da Admin

Campione d’Italia – Si è scontrato violentemente con Michele Zullo, era deep, si è accorciato e alla fine ha chiuso come chip leader di uno dei più belli final table degli ultimi anni in un torneo dal poker magnifico: Dennis Karakashi comanda il tavolo finale del main event Wsop Circuit Italy di Campione d’Italia con 1.659.000 chips sulla star straniera, Michael Lech, pro Usa con due Ring Wsop Circuit, runner up al Wsop Crazy Eights con oltre 840mila dollari vinti in carriera. L’americano dell’Arkansas ha imbustato ben 1.448.000 gettoni giocando una zona bolla meravigliosa. Poi l’espertissimo e sempre più in forma Guido Presti molto distante a 907.000 chips. Dietro i primi tre un gruppone di players che comunque ripartiranno da 30x  come MIchele Zullo, Max Forti, Bruno Stefanelli e Carlo Savinelli. Che field con il giovanissimo e già ottimo player Andrea Galan a 259.000 gettoni.

Al primo 32.000 euro e tutti hanno già in tasca 5.153 euro.

Dicevamo de “La Snaida”. All’inizio partiva piuttosto deep poi ha ingaggiato una guerra di mani, bluff e contro bluff contro un Michele Zullo che l’ha stuzzicato e “trash talkato” per buona parte del day3. Dennis si è accorciato poi ha eliminato Sasha Novistkyi e prendendo un ottimo colpo proprio contro Zullo che alla fine si è fermato ad un terzo dello stack dello stesso Karakashi.

Al tv table, posto 1, c’era un certo Michael Lech che ha giocato una grandissima zona bolla: “Mi sono divertito e ho giocato spesso come un fish. Ho chiamato i resti di tutti gli short poi penso di aver giocato il 100% delle mie mani prima di entrare in the money e mi sono divertito tantissimo”, ha commentato Lech.

Domani si riprende da 25 minuti del livello 8.000/16.000 ante 2.000.

A “sbollare” il final table Milan Gazivoda e in decima piazza si chiude l’avventura di Patrick Sanfilippo chip leader del day2. Un vincitore IPO, Agazio Gerace chiude 11esimo e 13esimo Sasha Novitskyi. Gabriele Lepore è 14esimo, Fabio Vitale scende in 15esima posizione mentre il chip leader del day1, il georgiano Beka Mukhigoli esce 16esimo. Itm anche Jean Marc Bellini, Marko Mikovic miracoloso in zona bolla (poker over full house contro Novitskyi) e in 22esima piazza Fiodor Martino Lavagetto.

La bolla è toccata a Nunzio Vanoncini che aveva raddoppiato poco prima ma ha trovato una mano che l’ha dominato: il dottore esce in 23 esima posizione per mano di Guido Presti: AJ vs AQ con Q presa sul flop da Presti che teme il colore runner runner che non si chiude per  Vanoncini.

Il count del final table:

Michele Zullo 510.000

Max Forti 520.000

Guido Presti 907.000

Michael Lech 1.448.000

Dennis Karakashi 1.659.000

Bruno Stefanelli 422.000

Andrea Galan 259.000

Carlo Savinelli 476.000

I premi assegnati e quelli da assegnare:

  32000
  22000
  16000
  12500
  9500
  8000
  6500
  5153
Milan Gazivoda 3800
Patrick Sanfilippo 2800
Agazio Gerace 2800
Shota Khazarade 2200
Alexander Novitskyi 2200
Gabriele Lepore 2200
Fabio Vitale 1800
Beka Mukhigoli 1800
Jean Marc Bellini 1800
Andrea Deiana 1500
Marko Mikovic 1500
Lorenzo Pio 1500
Stefano Balsamo 1500
Fiodor Martino 1500

Autore

Admin